• La montagna per tutti?

La montagna per tutti?

23 Agosto 2018

Tag lago di braies, tre cime di lavaredo, trekkingtaroceno, dolomiti, val pusteria

Martedì 7 agosto, alle 10,30, chilometri di coda per arrivare al Lago di Braies. Quel giorno in centinaia siamo dovuti tornare indietro; i tre parcheggi, dotati di mille posti auto, erano strapieni. Il che significa che intorno al lago, considerando anche chi saliva con i bus navetta, c'erano circa 5.000 "gitanti" in stile spiaggia di Rimini. Ogni anno si stimano 600.000 visitatori, per uno dei posti più affascinanti d'Italia. Lo stesso discorso vale per le Tre Cime di Lavaredo, con la strada panoramica a pagamento che porta ai piedi delle vette simbolo delle Dolomiti almeno 5.000 persone al giorno.
Gente per lo più non attrezzata, spesso in ciabatte, per percorrere piccoli tratti e godere di queste bellezze superbe. E proprio questa è la domanda! Vale la pena dare la possibilità a chiunque di visitare questi luoghi almeno una volta nella vita, "rovinando" il paesaggio con strade e parcheggi? Io credo di si. So benissimo che qualcuno, tra i più puristi, mi contesterà. Ma i puristi avranno la possibilità di andare sulla Croda del Beco o di fare l'anello delle Tre Cime, mentre il 90% dei "gitanti" si fermerà al lago o andrà in ciabatte al rifugio Lavaredo. Ricordo che tra le funzioni del bosco e della montagna c'è anche quello paesaggistico e turistico, ed è doveroso dare la possibilità di far si che tutti ne godano. Nel nostro piccolo, la strada che porta sul Penna da la possibilità a tutti di godere del paesaggio e dell'aria fresca a 1300 metri; ma poi sulla vetta a 1735 ci salgono in pochi, ed è qui che si vede la differenza tra gitanti ed escursionisti.
P.S. Il giorno dopo siamo arrivati al lago alle 8, senza code. E abbiamo fatto l'anello della Croda del Beco, via dalla pazza folla!! Si può essere "puristi" anche senza scandalizzarsi coi "gitanti"...

Circa 200 persone in fila per prendere il bus navetta al lago di Braies

Circa 200 persone in fila per prendere il bus navetta al lago di Braies