I salti del diavolo (Via degli scalpellini)

I salti del diavolo (Via degli scalpellini)
Diari di Viaggio

I salti del diavolo (Via degli scalpellini)

Una passeggiata, adatta a tutti, che ci ha portato a conoscere le rocce dei Salti del diavolo, con le sue forme particolari (squalo, pinguino, dente del gigante) e i suoi stretti terrazzi. Rocce che svettano da boschi stupendi, dove il faggio è presente a bassissima quota, nel bel mezzo delle prime fiortiture di anemoni e primule. Immersi nella storia secolare degli scalpellini, che percorrevano questi sentieri per cavare dalle chiastre la preziosa arenaria che sarebbe divenuta opera d'arte.

I salti del diavolo (Via degli scalpellini)

E poi la superba fioritura di giunchiglie. Che ogni anno emoziona e ci inebria col suo profumo narcotizzante (non per niente la giunchiglia è un narciso), in questi prati sconfinati ricchi di storia che fanno da cornice a caseggiati cinquecenteschi. Col bellissimo sfondo della catena dei Salti del diavolo, simbolo di questa bellissima passeggiata primaverile.

Un altro bellissimo album fotografico sulla giornata lo trovate su civediamoquandotorno, sito di Paola, blogger viaggiatrice con la passione delle foto.

Per maggiori informazioni o per richiedere un'escursione personalizzata clicca qui